SCADENZA TARI 2018

Dicembre è tempo di … tributi!

Infatti, con l’ingresso dell’ultimo mese dell’anno, saranno molti i contribuenti chiamati alla cassa per tasse e balzelli vari e che attenderanno le feste con le tasche più vuote. In calendario bisogna evidenziare due date, il 10 ed il 17 Dicembre , rispettivamente le deadlines del saldo TARI ed IMU /TASI per l’anno 2018. Tali tributi costituiscono le componenti della più generica IUC (imposta unica comunale) e rappresentano fondamentali entrate per le oramai esigue casse comunali. In questo articolo focalizzeremo l’attenzione sulla TARI, ovvero la tassa sui rifiuti. Questa va pagata dal proprietario o da chi detiene a qualsiasi titolo locali o aree capaci di produrre rifiuti.

La TARI, è bene ricordare, si compone di due quote, una fissa ed una variabile; si calcola sui metri quadri ed è influenzata dal numero di occupanti dell’immobile. Sono, inoltre, previste delle riduzioni sia per le utenze domestiche, che per quelle non domestiche. Segnatamente, per le utenze domestiche, coloro i quali diversificano la raccolta e la conferiscono nelle varie “isole ecologiche” della Città, raggiungendo la quota minima di 5 Kg in media al mese pro-capite, otterranno una riduzione del 35% del tributo sulla quota variabile, da applicarsi alla sola abitazione principale. Altre riduzioni sono previste anche per le utenze non domestiche. Non è molto, soprattutto in considerazione delle lacune nel servizio di raccolta e smaltimento, testimoniate dalle condizioni in cui versano giornalmente, e particolarmente nelle ultime settimane, le strade della nostra Città. Per effettuare il versamento della TARI si attende di ricevere il bollettino di pagamento predisposto dal Comune di Messina e, visti i precedenti degli ultimi anni, non è azzardato ipotizzare che per molti contribuenti l’avviso arrivi oltre la scadenza o non arrivi mai. In tal caso si possono percorrere due strade: recarsi direttamente presso l’Ufficio Tributi per farsi rilasciare il bollettino di pagamento, oppure inviando una richiesta all’indirizzo e-mail istituzionale tares@comune.messina.it inserendo i propri dati e quelli dell’immobile. Giova ricordare, infine, come gli importi calcolati dal Comune, sono al netto di quanto già versato con le rate di Luglio e Settembre.

 

Giuseppe Gugliandolo

Dott. Giuseppe Gugliandolo Consulente Aziendale-Fiscale-Tributario Prof. Legge 4/2013 Mail: giuseppe.gugliandolo@libero.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.